La risonanza magnetica dell’anca fa parte delle rm muscoloscheletriche. La rm dell’anca è utile quando i dolori dell’articolazione si manifestano per molto tempo, o l’ortopedico non riesce a definire con la sola visita il tipo di patologia. Questa rm consente di evidenziare lesioni a carico dei tessuti molli, tendini, muscoli, lesioni infiltrative e infiammatoria, come tendiniti e artrosi, fino allo studio della regione acetabolare e del grande e piccolo trocantere.

Per cosa si fa la rm dell anca ?

La risonanza dell’anca trova particolare utilità nello studio delle patologie infiammatorie come le tendiniti, che siano traumatiche o dovute ad allungamenti forzati. Molto utile anche nello studio dell’artosi dell’anca, un processo di invecchiamento che usura le cartilagini proprie dell’articolazione. Utile per lo studio delle lesioni del labbro acetabolare, dell’inserzione tendinea del troncantere e dello studio della capsula articolare.

Quanto dura la rm dell anca?

In media la risonanza muscoloscheletrica dura circa 30 – 35 minuti per essere eseguita, anche se puo durare di più se c’e’ la necessità di iniezioni di mezzo di contrasto, anche se spesso questo tipo di risonanza viene eseguita senza l’utilizzo del mezzo di contrasto.

Cosa devi fare durante l’esame ?

  • Stare fermo e non muoverti
  • Non gesticolare

PREPARAZIONE ESAME