Risonanza magnetica encefalo Angolo Ponto Cerebellare

45
Durata Esame
60
Ticket SSN
50
Prob. MDC
450
Prezzo Privato

Risonanza Magnetica dell Angolo ponto cerebellare

La risonanza magnetica dell Angolo ponto cerebellare fa parte delle risonanze magnetiche Neurologiche. Si può eseguire sia con che senza mezzo di contrasto. La sua durata e’ variabile, dai 30 ai 60 minuti. Viene posizionata la testa all’interno di una bobina dedicata.Meglio rimanere a digiuno. Bere prima dell’esame solo se indicato dal personale.

Per cosa si fa la rm dell Angolo ponto cerebellare

  • Valutazione di conflitti neurovascolari
  • Shwannoma
  • Meningioma
  • Cisti aracnoidee
  • Cisti epidermoidi
  • Ependimoma
  • Astrocitoma
  • Medulloblastoma
  • Metastasi
  • Ipoacusia, improvvisa e non
  • Acufeni (acufene)
  • Neurinoma
  • Perdita dell’udito

Protocollo di scansione RMN Angolo ponto cerebellare

Il protocollo di scansione dell angolo ponto cerebellare è un’esame mirato allo studio della regione del tronco encefalico, del bulbo e dell’emergenza dei nervi cranici in tutto il loro decorso. Il protocollo e’ caratterizzato da scansioni per lo più assiali e coronali. La copertura dell’encefalo non è totale ma si limita alla regione del bulbo. Lo spessore delle fette consigliato si aggira intorno ai 3 millimetri. La definizione spaziale di questo protocollo consiglia matrici ad alta definizione con dimensione del pixel inferiore a 0,8 mm.

Sono ben visualizzabili grazie a questo genere di risonanza i seguenti nervi cranici:

  • II nervo cranico
  • III nervo cranico
  • V nervo cranico
  • VI nervo cranico
  • VII nervo cranico
  • VIII nervo cranico

Standard

  • T1 Assiale Tse 3mm
  • T2 Assiale Tse 3mm
  • T2 DRIVE 3D (Fse) 1mm Assiale + MPR
  • FLAIR assiale 5 mm copertura capo intero
  • DWI assiale
  • T2 Coronale TSE

Consigliate

Dopo MDC

  • T1 Assiale TSE
  • T1 Coronale TSE
  • T1 3D FFE in alternativa per necessità di MPR
Semplice
Difficoltà esec.
Bassa
Prob. Alto SAR
Assiale Coronale
Piano Preferito
1-3-5
Spessore strato

il protocollo è composto da diversi spessori di strato, ma non è di difficile esecuzione. Per lo più si parla di piani assiali e coronali, qualche sequenza che copra l’intero encefalo, una sequenza assiale e una coronale mirata a tronco con strato di 3mm e infine una sequenza assiale a 1 mm pesata in T2 per seguire il decorso dei nervi, forse la sequenza più caratteristica di questo protocollo.

Centratura piano Assiale

Centratura piano Coronale

Centratura piano Sagittale

  • Previous ProjectRisonanza magnetica encefalo per Colesteatoma

  • Next ProjectRisonanza Magnetica Encefalo con Fibertracking