La risonanza magnetica dell Encefalo fa parte delle risonanze magnetiche Neurologiche.Comprende il Capo intero e si può eseguire sia con che senza mezzo di contrasto. La sua durata e’ variabile, dai 30 ai 60 minuti, è consigliato rimanere a digiuno. Si esegue supini e la testa viene inserita in un casco. Verranno fornite delle cuffie per attutire il rumore della risonanza e un campanello per poter segnalare eventuali problemi.

Scopri come prepararti a una risonanza magnetica

l'immagine mostra una risonanza magnetica dell'encefalo in una classica sequenza t2 pesata con tecnica turbo spin echo sul piano sagittale

Per cosa si fa la rm dell Encefalo

  • Ataxia
  • Traumi
  • Emorragia
  • Patologie vascolari
  • Valutazione neoplasie e stadiazione
  • Anomalie congenite
  • Patologie demielinizzanti
  • Declino cognitivo
  • Disordini neodegenerativi
  • Infezioni, infiammazioni, meningiti, encefaliti
  • Attacchi transitori ischemici (TIA)

Quanto dura la rm dell Encefalo

In media la risonanza dell encefalo dura 35 minuti, anche se con particolari motivazioni cliniche può arrivare fino ai 60 minuti.

Come funziona la risonanza magnetica dell’encefalo?

COME FUNZIONA LA RISONANZA MAGNETICA DELL ENCEFALO

Il paziente viene accolto dal personale della sala rm, dopodiché viene fatto accomodare nella sala spogliatoio, dove dovrà rimuovere tutti gli oggetti metallici o che possono alterare una corretta termoregolazione del corpo, verrà fatta la sua anamnesi, dovrà compilare un consenso informato. Se la risonanza dell’encefalo è della tipologia che prevede il mezzo di contrasto verrà posizionato un catetere endovenoso, tranquilli non fa male.Una volta pronti, spogliati, con i documenti a posto e con il personale informato su di voi, potrete recarvi nella sala di risonanza magnetica, dove vi sdraierete su un lettino, verrà posizionata una bobina su di voi, che e’ come un casco, e verrete posizionati al centro del tubo(gantry) della risonanza magnetica.

Verrete inoltre dotati di un campanello per chiedere supporto e di cuffie per proteggervi dai forti rumori che la risonanza inevitabilmente farà. La durata e’ di circa 40 minuti, l’iniezione del mezzo di contrasto non e’ dolorosa e a volte non si sente addirittura nulla.al termine della rm potrete rivestirvi ed andare a mangiare tutto quello che vorrete, dopo qualche giorno sarà pronto il referto medico.

PREPARAZIONE ESAME

marzo 11, 2018 in Info per Pazienti

Digiuno in risonanza magnetica oppure no ?

In questo articolo cercheremo di rispondere a questa domanda che ci assilla sempre tutti, è davvero necessario rimanere a digiuno…
Read More
maggio 14, 2018 in Info per Pazienti

Claustrofobia in risonanza magnetica

In questo articolo cercheremo di spiegare come affrontare una risonanza magnetica senza paura, le risposte a tutte le domande inerenti…
Read More
aprile 24, 2018 in Info per Pazienti

Trucco e Makeup in risonanza magnetica

E' permesso mettere il trucco durante una risonanza magnetica? Non è concesso indossare trucco durante una risonanza magnetica. Ma il…
Read More
maggio 11, 2018 in Info per Pazienti

Preparazione risonanza magnetica

Prepariamoci per la risonanza magnetica Per una adeguata preparazione alla risonanza magnetica dobbiamo capire con cosa abbiamo a che fare.…
Read More
aprile 6, 2018 in Info per Pazienti

Risonanza magnetica Funzionamento

La risonanza magnetica funziona attraverso una combinazione di campi magnetici e radiofrequenze. A differenza dell'esame tc che sfrutta radiazioni ionizzanti,…
Read More
settembre 17, 2018 in Info per Pazienti

RM (Risonanza Magnetica): Cos’è ?

Cos'è la RM ? La risonanza magnetica (RM) è un test diagnostico radiologico che sfrutta potenti magneti, onde a radiofrequenza,…
Read More

Protocollo di scansione RMN Encefalo

Il protocollo standard dell’encefalo è strutturato per offrire la più ampia gamma di informazioni generiche nel più breve tempo possibile non avendo una patologia target definita. Il piano di scansione principale è quello assiale. Lo spessore generico delle sequenze è 5 mm. Solitamente per avere valore diagnostico viene eseguita almeno a un campo di 1,5 Tesla.

Sequenze essenziali

Sequenze consigliate

  • T2* Assiale FFE
  • SWI Assiale
  • T2 Sagittale TSE

Dopo Mezzo di contrasto

  • T1 Assiale TSE
  • T1 Coronale TSE
  • T1 3D (in alternativa a geometrie classiche)
  • FLAIR Assiale ( In patologie meningee )

Argomenti sui quali ragionare

  • Qual’e’ la direzione di fase preferita per le immagini assiali dell’encefalo ? Perché ?
  • Perché dopo il mezzo di contrasto non ci sono sequenze T2 pesate ?
  • Perché l’apparecchio di esecuzione consigliato per questo protocollo e’ almeno 1,5 Tesla ?

Centratura piano Assiale

risonanza-magnetica-encefalo-centratura-assiale
risonanza-magnetica-encefalo-centratura-assiale-2
risonanza-magnetica-encefalo-centratura-assiale-3

Centratura piano Coronale

risonanza-magnetica-encefalo-centratura-coronale
risonanza-magnetica-encefalo-centratura-coronale-2
risonanza-magnetica-encefalo-centratura-coronale-3

Centratura piano Sagittale

risonanza-magnetica-encefalo-centratura-sagittale
risonanza-magnetica-encefalo-centratura-sagittale-2
risonanza-magnetica-encefalo-centratura-sagittale-3

Artefatti Risonanza magnetica Encefalo e Soluzione

risonanza magnetica t2 sagittale artefatto ribaltamento
L’immagine mostra un classico artefatto da ribaltamento, ovvero il fov di acquisizione è più piccolo della regione anatomica scansionata. Per risolvere il problema si può aumentare la dimensione del FOV nella direzione di fase oppure applicare una tecnica di soppressione delle frequenze non desiderate attraverso le opzioni dell’apparecchio in dotazione. In alternativa si può aumentare il sovra-campionamento o applicare bande di saturazione nella regione non desiderata nel tentativo di abbattere le frequenze non desiderate.
risonanza magnetica t1 assiale artefatto movimento
L’immagine mostra un classico artefatto da movimento. Il paziente si muove e l’immagine risulta mossa spalmando le ombre relative alla parte scansionata lungo la direzione di fase. Le soluzioni sono soltanto due, chiedere al paziente di stare fermo o utilizzare sequenze rapide, dalla qualità inferiore.
rm massiccio artefatto ferromagnetico
L’immagine mostra un classico artefatto dovuto alla presenza di materiale ferromagnetico non compatibile, l’immagine risulta completamente distorta. Se si vuole procedere con l’esame bisogna utilizzare sequenze MAR altrimenti se non si dispone delle conoscenze per eseguire la tecnica rimuovere il paziente dall’apparecchiatura.