La risonanza magnetica del femore fa parte delle rm muscoloscheletriche. La rm del femore si può eseguire sia con che senza mezzo di contrasto, fa parte delle risonanza classiche. Adatta sopratutto allo studio di tutte le neoformazioni e delle fratture. Si può eseguire con tecnica M.A.R.S (magnetic artifact reduction susceptibility, per i pazienti portatori di protesi). Viene eseguita su rm al alto campo, per cui tutte le apparecchiature articolari sono escluse. Si puo eseguire anche su rm aperta senza particolari svantaggia dati dal basso campo.

Per cosa si fa la rm del femore ?

La rm del femore e’ particolarmente adatta allo studio delle neoformazioni, delle frattura, e di tutte le patologie a carico dei tessuti molli del gluteo e della coscia, fino al cavo popliteo. Si usa in alternativa alla rm dell’anca e rm del ginocchio, quando serve una visione più panoramica dell arto. Puo essere eseguita con mezzo di contrasto per cui è meglio rimanere a digiuno prima di eseguirla, anche se nella grande maggioranza dei casi verrà eseguita senza il mezzo di contrasto.

Quanto dura la rm del femore?

In media la risonanza del femore dura circa 30 – 35 minuti per essere eseguita, anche se può durare di più se c’e’ la necessità di iniezioni di mezzo di contrasto, anche se spesso questo tipo di risonanza viene eseguita senza l’utilizzo del mezzo di contrasto.

Cosa devi fare durante l’esame ?

  • Stare fermo e non muoverti
  • Non gesticolare

PREPARAZIONE ESAME