La risonanza magnetica della mammella possiede una tecnica e un razionale tutto suo. nel 90% dei casi viene eseguita con mezzo di contrasto, anche se per lo studio delle protesi si può eseguire senza. La sua durata e’ breve, circa 20-30 minuti. Vengono posizionati i seni all’interno di una bobina dedicata, si esegue in posizione prona. Meglio rimanere a digiuno. Bere prima dell’esame solo se indicato dal personale.

Per cosa si fa la rm della mammella?

  • Caratterizzazione delle lesioni
  • Ricorrenza di neoplasie mammarie
  • Determinazione dell’estensione della malattia
  • Screening mammografica controlaterale
  • Sorveglianza di pazienti ad alto rischio
  • Biopsia guidata della mammella
  • Valutazione seni con alta densità del tessuto mammario
  • Valutazione post operatoria in vista di ricostruzione
  • Valutazione estensione carcinoma lobulare o duttale infiltrante
  • Valutazione risposta alla chemioterapia neoadiuvante
  • Seno gonfio o valutazione protesi mammaria
  • Valutazione linfonodo sentinella
  • Valutazione di masse palpabili ed ecografia negativa
  • Staging infiltrazione parete toracica o linfoadenopatia dopo diagnosi di neoplasia
  • Valutazione masse identificate con caratteristiche indeterminate in seguito ad altra metodica di imaging

Quanto dura la rm della mammella

In media la risonanza della mammella dura circa 20 – 30 minuti per essere eseguita, anche se può durare di più se c’e’ la necessità di iniezioni di mezzo di contrasto.

Cosa devi fare durante l’esame ?

  • Stare fermo e non muoverti
  • Non gesticolare

PREPARAZIONE ESAME